ANTEPRIME/NUOVE USCITE · CONFRONTI SUL MONDO DEI LIBRI · Menù · Mondo dei Libri · News dal mondo letterario · Romanzi · Segnalazioni

(Segnalazione) “La forza imprevedibile delle parole” di Clara Sánchez

Sanchez - La forza imprevedibile delle parole

TITOLO: La forza imprevedibile delle parole

AUTORE: Clara Sánchez

EDITORE: Garzanti

COSTO&PAGINE: 17, 60 euro – 160 pagine

DOVE ACQUISTARE: http://amzn.to/2jdEmvt

DATA DI USCITA: 6 Novembre 2017

SITO GARZANTI: http://www.garzanti.it/

TRAMA:

Clara Sánchez, autrice spagnola di successo, torna in Italia con il suo primo romanzo scritto nel 1989, La forza imprevedibile delle parole (Garzanti, traduzione di Enrica Budetta).

Per Natalia, a quarant’anni passati, è arrivato il momento di tirare le somme di ciò che la sua vita è diventata. Ha appena portato le figlie in aeroporto e non ha altro da fare se non l’attendere il ritorno del marito dal lavoro. Così, all’invito a un aperitivo in casa di un’amica, non può dire di no. Conoscerà Raùl, uomo misterioso e avventuriero, che la ammalia in pochi attimi, e subito la donna si rende conto di quanto la sua vita non sia affatto come avrebbe voluto fosse. I due decidono di rivedersi, ma all’appuntamento Raùl non si presenta. Potrebbe essere semplicemente uno dei tanti uomini di cui è meglio non fidarsi, ma Natalia comincia a ricevere strani biglietti e capisce che le manca qualche pezzo per capire cosa le stia succedendo intorno. Suo malgrado, Natalia si troverà ad affrontare una situazione intricata, tra inganni e bugie, perché conoscere Raùl l’ha resa pedina di un gioco più grande di lei.

DALLA REDAZIONE DEL LIBRAIO:

La ricerca di sé, la voglia di riscatto e la sottile impressione di non essere pienamente cosciente di ciò che ci circonda sono alcune delle tematiche che Sanchez affronta in questo romanzo. La scrittrice, premiata in Spagna, è tradotta in Italia da Enrica Budetta e ha pubblicato per Garzanti diversi romanzi: La meraviglia degli anni imperfetti, Il profumo delle foglie di limone, Le cose che sai di me, La voce invisibile del vento, Le mille luci del mattino, Entra nella mia vita e il seguito del Profumo delle foglie di limone, Lo stupore di una notte di luce.

Un estratto dal libro:

Natalia notò che la porta del garage era aperta e che dentro c’era la macchina di Constantino. Entrò in casa e vide la sua valigetta portadocumenti su un divano. Il rumore di un rubinetto aperto al massimo arrivava fino a lei. Tutto indicava che Constantino era rientrato e stava per farsi un bagno. Natalia si mise a preparare la cena con tutta la forza e l’entusiasmo che l’incontro di quel pomeriggio le avevano infuso. Era qualcosa di molto diverso da ciò che le capitava di solito. Da tanti anni tutte le cose che le succedevano erano molto simili tra loro, si ripetevano in continuazione. Adesso aveva un segreto. Fermò a mezz’aria le posate che stava sistemando sulla tavola.

Un segreto. Si sentiva Constantino che sguazzava nell’acqua. Natalia procedette con quello che stava facendo. Amando era un amico di Raúl e le aveva confermato che Raúl si ricordava molto bene di lei. Fino a quel momento ogni tanto era stata sfiorata dal dubbio di alimentare una fantasia, ma Amando, Lantano, o come si chiamava, le aveva dimostrato che aveva fatto male i suoi calcoli. “Perché no?” si chiese. E una vocina dentro di lei rispose: “Perché no, Natalia, perché no?”. E avvertì un’immensa allegria interiore, come se nelle vene le scorresse puro champagne. Poi la vocina le chiese: “Cosa nasconde questo segreto?”. E lei dovette essere sincera e ammettere: “Un’avventura”.
Si girò verso Constantino, che era alle sue spalle, avvolto in un accappatoio.
«La cena è pronta», gli disse.
Natalia cenò, guardò la televisione e andò a letto schiacciata dal peso tremendo della sua avventura. Pensò che, arrivata a quel punto, doveva essere consapevole di tutto quello che la aspettava: giustificazioni, bugie, sussulti. Non aveva dovuto ancora mentire. Durante la cena Constantino le chiese cosa avesse fatto e lei stette sul vago. A letto, con la schiena che sfiorava quella di Constantino, tranquillizzò la sua coscienza dicendosi che, per quanto avesse parlato con un uomo, quell’uomo non era Raúl, e finché non avesse visto Raúl l’avventura non sarebbe iniziata. E si addormentò placidamente.

(continua in libreria…)

Clara Sánchez

Nata a Guadalajara il 1º marzo del 1955, è una scrittrice spagnola. Durante la sua infanzia e adolescenza si spostò continuamente in molti paesi in funzione della carriera del padre. Si laureò in filologia spagnola all’Università Complutense di Madrid, e successivamente si stabilì in quella città. Dal momento in cui si laureò, iniziò ad insegnare alla National University of Distance Education. Nel 2010 la Sanchez ha vinto il Premio Nadal per il suo romanzo Lo que esconde tu nombre (tradotto in italiano con il titolo Il profumo delle foglie di limone), un thriller psicologico fra i cui protagonisti figurano un repubblicano spagnolo sopravvissuto al Campo di concentramento di Mauthausen-Gusen ed una giovane donna alienata che si incrociano con una anziana coppia nazista in Costa del Sol.

 

 

11 risposte a "(Segnalazione) “La forza imprevedibile delle parole” di Clara Sánchez"

    1. Ciao Titti (posso chiamarti così? 🙂 ) penso che fai bene a fermarti lì se hai intenzione di leggerlo (a volte perfino leggendo la trama scopri metà storia).
      Sappi che ne farò una recensione, ma sarei molto felice di sapere anche la tua opinione se poi lo leggerai 😀
      L’autrice è piuttosto nota in Italia, in Spagna è l’unica scrittrice donna ad aver vinto i tre più importanti premi letterari spagnoli .

      Forse hai sentito altri suoi titoli “le cose che non sai di me”; “le mille luci del mattino”; (letti entrambi) “il profumo delle foglie di limone”; “entra nella mia vita” (che non ho letto). Ha uno stile suo, diciamo che bisogna <> per capire se piace o meno.
      Per esperienza personale ti suggerisco di non fermarti a un libro. Io ne ho letto un primo che mi è molto piaciuto, ne ho letto un altro pensando che l’avrei gradito e invece mi ha un po’ deluso… Per questo sono curiosa di leggere questa stoia nuova per lo spareggio!!!

      "Mi piace"

      1. ciao (non conosco il tuo nome)! Certo che puoi chiamarmi così, assolutamente sì 🙂 Non la conosco e normalmente quando scopro un autore che mi piace, mai, e ripeto mai, mi fermo al primo libro. Se mi piace, li compro tutti. Ho sempre fatto così. Libri dappertutto infatti. Approfondirò in rete l’argomento, ma il tuo consiglio me lo conservo prezioso. Gli altri suoi titoli che tu citi non li ho sentiti (conosco ed ho letto le mille luci di New York, ma è un’altra storia e un altro scrittore). Ti ringrazio molto per il tuo messaggio. Siamo in contatto 🙂

        Piace a 1 persona

    1. Personalmente mi è piaciuto “le cose che non sai di me”, forse per il punto di vista inusuale di una modella dalla vita apparentemente perfetta ma che in realtà soffre sacrifici e ha i suoi problemi. Inoltre, se leggi la trama, troverai scritto che una donna le dice che qualcuno vuole la sua morte (siccome sono grande amante del mistery più che del giallo) la cosa mi ha molto inquriosito e mi è piaciuta la ricerca che la protagonista fa per capire chi la vuol far fuori. E insomma, nel complesso non mi ha annoiata. Cosa che invece è successa con “le mille luci del mattino”. Comunque leggi le trame se ti interessano , poi fammi sapere. Sappi che per molti, è un’autrice un po’ pesante… però la cosa è soggettiva.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...